• Valery

Le scarpe del futuro? Saranno fatte di plastica riciclata sottratta agli oceani e risorse innovative

Il modo più efficace per contrastare l'inquinamento è quello di trasformare i rifiuti in risorsa. Non solo grandi aziende leader nella produzione di scarpe, ma anche piccole start-up, sono riuscire a creare un accessorio esteticamente ricercato e ecosostenibile con materiali riciclati e innovativi.


Donna che si allaccia le scarpe

Dalla plastica sottratta agli oceani, agli scarti di caffè, dai funghi, alla pietra: questi alcuni dei materiali utilizzati dalle più innovative aziende produttrici di calzature.


La scarpa ecosostenibile

Nell'ultimo decennio la coscienza umana è stata scossa dai continui cambiamenti climatici e dalla crescente consapevolezza del proprio impatto ambientale. La rivoluzione sembra fortunatamente essere partita anche dalle nostre scarpe.

Non tutte le compagnie si sono preoccupate di cambiare il loro processo produttivo per ridurre l'inquinamento e l'utilizzo di risorse naturali primarie, ma alcune si. Le aziende che hanno preso a cuore la causa ambientale hanno cercato soluzioni alternative che tuttavia non penalizzassero il loro prodotto finale. Uno dei settori che per primo ha introdotto questa rivoluzione non solo produttiva, ma anche di pensiero, è quello calzaturiero.

Adidas x Parley for the Oceans

Scarpe adidas

Probabilmente l'esempio più ricordato e citato è quello di Adidas x Parley for the Oceans. Prodotta nel 2017, la linea di scarpe e abbigliamento Adidas realizzata con plastica sottratta all'ambiente, ha riscosso un notevole successo con ben 6 milioni di scarpe prodotte in soli due anni. L'azienda, nonostante il passato non esattamente ecologico, intende invertire la propria produzione e prevede di eliminare completamente l'utilizzo di plastica vergine a partire dal 2024. credits: @Adidas

La plastica, recuperata prima che venga dispersa nell'ambiente, viene pulita e frantumata per ottenere fibra di poliestere ruvida. Il materiale ottenuto, chiamato PET, verrà quindi utilizzato nella creazione delle scarpe. L'intero procedimento richiede il 20% di acqua e il 50% di energia in meno e inquina il 60% in meno rispetto alla produzione con plastica vergine.

Si calcola che per produrre un paio di scarpe di questo tipo siano necessarie almeno undici bottiglie di plastica. Un numero notevole che suona molto promettente considerando che nel 2050 gli oceani saranno più pieni di plastica che di esseri viventi.




Nat-2

Nat-2 scarpe marroni
Il marchio tedesco Nat-2™ presenta sneakers di lusso vegane realizzate con vero caffè.

Le sneakers realizzate dal brand sono composte da più del 50% di caffè riciclato sostenibile, chicchi di caffè e pianta del caffè. Il lancio fu un tale successo che la linea fu sold out in poco tempo.

credits: @Nat-2

Prima di queste innovative scarpe, l'azienda aveva già suscitato un certo scalpore dopo la realizzazione di scarpe fatte con i funghi! Se faticate a credere a quello che leggete sappiate che Nat-2 realizza scarpe anche con foglie di rosa, alghe, foglie di cannabis, feltro di latte, legno e pietra. I processi che permettono di rendere morbidi ed elastici materiali come la pietra sono stati brevettati dalla stessa compagnia, la quale vanta tecnologie complesse e all'avanguardia mai usate prima nella creazione delle scarpe. Nat-2 continua ad espandersi e non sembra voler limitare il già bizzarro e ampio assortimento di materiali produttivi.



Vivobarefoot

Vivobarefoot scarpe

Vivobarefoot, compagnia fondata nel 2012, abbraccia la filosofia del ''camminare scalzi''. E in linea con questo principio ha voluto creare scarpe che si adattassero all'anatomia del piede e che la stabilizzassero. Nel 2015, Vivobarefoot aveva già deciso di adottare tessuti in eco-tela e eco-pelle scamosciata, per il 50% ricavati da PET riciclata. Il passo successivo è stato quello di realizzare una scarpa totalmente con bottiglie di plastica sottratte all'ambiente.

Ma non solo. Grazie alle tecnologie più avanzate l'azienda si è impegnata affinché la scarpa mantenesse credits: @Vivobarefoot

l'elasticità e la leggerezza necessarie agli oltre 200 000 nervi presenti nei piedi per poter funzionare al meglio. L'azienda vanta l'utilizzo di materiali bio, riciclati e naturali come pure una linea vegana.


VIVAIA

Vivaia scarpe diversi colori

Se tuttavia le sneaker non sono il vostro stile di scarpa ecco che Vivaia ha pensato anche a questo. Ballerine, scarpe con il tacco, mocassini e sandali: questa la vasta scelta disponibile sul sito del brand, il cui obbiettivo è appunto quello di creare una varietà di prodotti stilosi ed eleganti, ma soprattutto eco-friendly e responsabili.


credits: @VIVAIA

Altri punti di forza della scarpa VIVAIA? La scarpa lascia traspirare il piede, è comoda e si può lavare in lavatrice.

Altri marchi ecosostenibili


Fortunatamente la sempre crescente consapevolezza delle problematiche ambientali ha alimentato la crescita di numerose compagnie e start up che producono scarpe con processi ecosostenibili e prodotti naturali. Nella lista sottostante potrete trovarne di molto valide dall'Italia, dall'Europa e dal resto del mondo.


Brand Italiani:

Le scarpe di Marta

Brand Europei: credits: @Le Scarpe di Marta

Veja scarpe bianche

Brand dal resto del mondo:

Scarpe beige Ethletic

credits: @Ethletic


 

Se la lettura vi è piaciuta potete mettere Mi Piace, lasciare un commento o condividere l'articolo.

#Green #Shoes #Fashion #Plasticbottle #Recycledplastic #EcoFriendly #Enviroment #Algae #Stone #Mushrooms #Plasticfree #Ecosustainable #Sustainable #Eco #Bio #Adidas #Vivaia #ParleyfortheOceans #Nat2 #Vivobarefoot

94 visualizzazioni0 commenti
Zero Waste Outlet
Rosemary Mint Hair Conditioner bar plant-Vegan
Dish Washing block
Beeswax food wraps 3-pack mixed colours
Biodegradable swabs 200 pk bamboo cotton
Earth Mama Bar Soap set - milk honey